Accoltella tre persone gridando 'Allah' a Manchester: arrestato

Paura alla stazione Victoria di Manchester, si indaga per terrorismo. Aveva usato un coltellaccio da cucina

Polizia alla stazione Victoria di Manchester

Polizia alla stazione Victoria di Manchester

globalist 1 gennaio 2019

O un lupo solitario infatuato dall’Isis e - per fortuna - poco avvezzo all’uso delle armi, oppure uno squilibrato: te persone, due passanti e un poliziotto, sono stati accoltellati da un uomo alla stazione Victoria di Manchester, in Gran Bretagna. L'uomo è stato disarmato e arrestato poco dopo dagli agenti, accorsi in seguito all'allarme lanciato da altri passanti. I tre feriti sono stati trasportati in ospedale: nessuno è in pericolo di vita. L'aggressore si è scagliato contro i malcapitati al grido di "Allah".


Le autorità indagano per terrorismo.
Secondo diversi testimoni, l'uomo ha urlato frasi del tipo: "Se attaccate altri Paesi dovete aspettarvi questo a casa vostra". L'arma utilizzata è una lama da cucina lunga 25 centimetri.
La polizia dei trasporti britannica ha riferito che "non esistono indizi che possano suggerire una minaccia più ampia", aggiungendo di essere intervenuta dopo aver ricevuto una chiamata intorno alle 21. Dopo l'episodio, la stazione dei treni Victoria è stata chiusa al pubblico ed è stata presidiata dalle forze dell'ordine.
Un uomo e una donna, entrambi sulla cinquantina, hanno riportato ferite al viso e all'addome. Le loro condizioni sono state descritte come gravi, ma non sarebbero in pericolo di vita. Il poliziotto era stato invece colpito alla spalla ed è già stato dimesso dall'ospedale.