La Polonia nelle mani della destra: non firmiamo il patto Onu sulla migrazione

Il governo 'sovranista' alza i muri e spiega: l'accordo contrario alle priorità dell'esecutivo che sono la sicurezza dei cittadini polacchi

Manifestazione dell'estrema destra in Polonia

Manifestazione dell'estrema destra in Polonia

globalist 20 novembre 2018

I sedicenti sovranisti, ossia l’estrema destra dei muri, dell’intolleranza e dell’autoritarismo. Ossia una nazione come qualcuno vorrebbe far diventare l’Italia.



Il governo conservatore polacco ha annunciato che non firmerà il patto Onu sulle Migrazioni come Stati Uniti, Israele e qualche altro Paese dell'Europa centrale, a cominciare dall’Ungheria di Orban.
"Il progetto d'accordo sul Patto Onu sulla Migrazione non garantisce la sicurezza della Polonia", ha dichiarato il governo in una nota ed è "contrario alle priorità dell'esecutivo che sono la sicurezza dei cittadini polacchi e il controllo sui flussi migratori", ha aggiunto.
Secondo il governo del partito Diritto e Giustizia (PiS), il patto non permette ai Paesi di decidere autonomamente in materia di migranti e di "distinguere fra migrazione legale e migrazione economica".
Il Patto Onu sulla Migrazione deve essere firmato a dicembre.