Religiosi ebrei scatenano rissa in aereo: non volevano atterrare di sabato, giorno del riposo

L'aereo della compagnia El Al si è trovato per le mani una rivolta quando il comandante ha dato l'annuncio che non sarebbero atterrati prima della notte di venerdì.

Ebrei ortodossi a bordo di un aereo

Ebrei ortodossi a bordo di un aereo

globalist 18 novembre 2018

Alcuni ebrei ortodossi israeliani hanno provocato una rissa a bordo di un aereo della compagnia El Al, a causa di una tempesta di neve che si è abbattuta sull'aeroposto di New York, da cui l'aereo è partito con forte ritardo. 

Infatti il comandante si è reso conto che, a causa del ritardo, l'aereo non sarebbe arrivato in Israele prima dell'imbrunire del venerdì, ossia all'inizio del riposo sabbatico in cui agli ebrei è precluso viaggiare. 

I passeggeri non hanno preso bene la notizia, data durante il volo: come ha raccontato Shimon Sheves, ex direttore dell'ufficio del premier che era tra i passeggeri, "Ho visto mani elevarsi in maniera minacciosa. Ho visto atti di violenza, ho provato pietà per le giovani hostess che hanno dovuto misurarsi con quella situazione".

Alla fine, per i passeggeri che si rifiutavano categoricamente di proseguire il viaggio, l'aereo ha fatto scalo ad Atene per permettere loro di scendere. Ma la El Al ha comunque sporto denuncia contro alcuni passeggeri.