Stuprata a 13 anni muore in ospedale dopo aver dato alla luce un bambino

Poco più che bambina viveva con un ragazzo di 19 anni che abusava costantemente di lei, senza che nessuno intervenisse in suo aiuto

L' ospedale Julio C a cacho in Argentina.

L' ospedale Julio C a cacho in Argentina.

globalist 8 novembre 2018

Una storia incredibile: una bambina di 13 anni di etni'a wichi è morta in un ospedale del Chaco (Argentina settentrionale) dopo aver dato alla luce un neonato, frutto di una violenza carnale, che pure è deceduto. La piccola, racconta il quotidiano La Razon, è stata ricoverata alcuni giorni fa nell'ospedale Julio C.
Di fronte all'emergenza, i sanitari hanno optato per far nascere il neonato con un parto cesareo. Ma poco dopo l'intervento la mamma e il bambino, che pesava appena 1,3 chili, sono deceduti a causa di una infezione generalizzata.
Una zia ha indicato che dal 2016 la bambina viveva con un ragazzo di 19 anni che abusava costantemente di lei, senza che nessuno intervenisse in suo aiuto.
La vicenda è stata portata a conoscenza del Sottosegretariato all'Infanzia argentino che ha denunciato l'accaduto alla magistratura e chiesto l'apertura di una inchiesta.