L'Etiopia riduce il numero dei ministri e istituisce il ministero per la pace

Il nuovo dicastero si occuperà di questioni legati alla sicurezza del Paese e si adopererà per lo stato di diritto.

Una manifestazione ad Addis Abeba

Una manifestazione ad Addis Abeba

globalist 11 ottobre 2018

Speriamo che sia un bel segnale e che davvero alle promesse seguano i fatti: l’Etiopia ha deciso di ridurre da 28 a 20 il numero dei ministri e di creare un ministero per la Pace "per garantire l'armonia nel Paese". E' quanto si legge in un comunicato diffuso dal capo di gabinetto del premier etiopico e riportato dall'agenzia di stampa cinese Xinhua.
Nella nota si sottolinea che il numero dei ministeri è stato ridotto "per evitare costi inutili, garantire il funzionamento efficiente delle agenzie governative ed evitare sovrapposizione di funzioni negli organi governativi".
Il ministero per la Pace si occuperà di questioni legati alla sicurezza del Paese e si adopererà per lo stato di diritto.
Negli ultimi mesi violenze a matrice etnica hanno causato decine di morti e circa 2,8 milioni di sfollati, stando all'ultimo dato diffuso lo scorso settembre dall'Unicef.