"Troppo scollata su Instagram": il fidanzato massacra di botte la ragazza 22enne

E' successo in Florida. La giovane si chiama Melissa e ha denunciato l'aggressione sui social e mostrato i lividi sul suo volto: terrorizzata dalla violenza del ragazzo che ha anche cercato di strangolarla

Melissa Gentz

Melissa Gentz

globalist 8 ottobre 2018

Una notte da incubo per una 22enne della Florida massacrata di botte dal fidanzato accecato dalla gelosia che ha tentato anche di strangolarla. A scatenare la violenza dell'uomo una foto con scollatura pubblicata dalla ragazza su Instagram.
La terribile vicenda è stata denunciata dalla stessa 22enne, che si chiama Melissa Gentz. E per farlo ha usato proprio la sua pagina Instagram mostrando ai follower i lividi sul suo volto e raccontando che il fidanzato, il 25enne milionario Erick Bretz, colto da un raptus di gelosia, ha anche provato a strangolarla, stringendole il collo tra le gambe. Un'aggressione con calci e pugni avvenuta nel cuore della notte. La ragazza ha aggiunto di aver chiamato la polizia perché terrorizzata da tanta violenza. Il fidanzato Bretz, che nega tutte le accuse, dopo l'arresto è uscito dal carcere su cauzione.
Melissa ha scritto un lungo post con l'immagine incriminata: "Sto ripubblicando questa foto perché il mio fidanzato l'ha cancellata senza il mio permesso. Mi ha detto che le donne con i fidanzati non possono avere foto in cui mostrano il seno. Allora voglio lanciare un messaggio a tutte le ragazze che vivono una situazione simile ed esortarle a ribellarsi e a chiudere la relazione prima che sia troppo tardi".
I lividi e la denuncia di Melissa non sono serviti a trattenere l'uomo in carcere: è uscito solo qualche ora dopo col pagamento di una cauzione. La ragazza, però, adesso potrà sentirsi più al sicuro. Al 25enne è stato infatti inflitto un ordine restrittivo che non gli permette di avvicinarsi all'ormai ex fidanzata.