Grecia, sciopero dei traghetti: bloccati nelle isole migliaia di turisti

Agitazione nazionale del trasporto marittimo per l'aumento dei salari bloccati da otto anni a causa della crisi del paese. La protesta potrebbe essere estesa anche alla giornata di domani

Grecia, sciopero dei traghetti: bloccati nelle isole migliaia di turisti

Grecia, sciopero dei traghetti: bloccati nelle isole migliaia di turisti

globalist 3 settembre 2018

Vacanze allungate forzatamente per migliaia di turisti in Grecia. Sono rimasti bloccati sulle isole del Paese a causa di uno sciopero lo sciopero nazionale indetto dai sindacati del settore del trasporto marittimo.
Le compagnie di traghetti che operano nel tragitto dalle isole greche alla terra ferma hanno reso noto che l'agitazione, iniziata alle 6 di questa mattina, avrebbe colpito circa 180mila persone che avevano già prenotato un viaggio da o per le isole.
Tra queste molte delle destinazioni turistiche più popolari della Grecia come Mykonos, Santorini e Creta, e le tantissime isole che non hanno collegamenti aerei con il resto del paese.
I lavoratori in sciopero chiedono un aumento dei salari del 5% e agevolazioni fiscali dopo un congelamento degli stipendi che dura da otto anni a causa della crisi del debito del paese. Gli armatori hanno offerto invece un aumento dei salari per i dipendenti del settore di un punto percentuale a partire dal mese di settembre, con un ulteriore incremento da luglio 2019. Una proposta respinta dai rappresentanti sindacali.
E la protesta potrebbe andare avanti. Secondo quanto riportato dal sito web del quotidiano di Atene Kathimerini, oggi si riunisce il principale sindacato del personale marittimo, Pno, per decidere se proseguire anche domani con lo sciopero.