Top

Guerra, colera e anche il cancro: nessuna pietà per la bimba yemenita

Dal paese devastato dalla guerra continuano ad arrivare immagini terribili. Ma la comunità internazionale tace se non fomenta il conflitto

<picture> La bambina yemenita </picture>
La bambina yemenita

globalist

26 Agosto 2018


Preroll

Una guerra che tutti fanno a gara a dimenticare e che si combatte anche com bombe vendute dall’Italia all’Arabia Saudita e da questa utilizzate per i raid contro i ribelli Houthi: 
nella foto una bambina malata di cancro giace sulle ginocchia di sua madre al Centro nazionale di oncologia di Sanaa, nello Yemen.
Milioni di yemeniti sono a rischio per la fame e il colera provocati da tre anni di guerra. Un’emergenza che ha colpito anche pazienti affetti da cancro, che lottano per ottenere cure in un paese in cui l’economia e le infrastrutture sono crollate.
Tra l’altro gli effetti inquinanti e velenosi delle bombe provocheranno nei prossimi anni altri malati, come accade sempre nei luoghi dove si è combattuto

Non hanno nemmeno la possibilità di fuggire. E i pochi che lo fanno vengono accusati dai razzisti dell’occidente complice di essere.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage