Attacco al centro di ostetricia di Jalalabad: cinque le vittime

Il primo aggressore ha fatto detonare l'esplosivo che portava con sé, per spianare la strada al suo compagno che ha affrontato le forze di sicurezza per quasi sei ore terrorizzando le donne presenti

Jalalabad, Afghanistan

Jalalabad, Afghanistan

globalist 28 luglio 2018

Continua a salire il bilancio delle vittime dell'attacco armato di oggi a un centro di formazione per ostetriche a Jalalabad, nella provincia afghana di Nangarhar: sono cinque le persone uccise, tra cui due assalitori. Altre otto sono rimaste ferite.


A quanto riferisce il portavoce del governatore provinciale, Attahullah Khogiani, il primo aggressore ha fatto detonare l'esplosivo che portava con sé, per spianare la strada al suo compagno che ha affrontato le forze di sicurezza per quasi sei ore. Secondo le autorità, al momento dell'attacco nell'edificio erano presenti 69 persone, tra donne e dipendenti. Le forze di sicurezza sono riuscite a trarne in salvo subito 61, mentre le altre sono rimaste intrappolate fino alla fine dell'assalto. Nessuna rivendicazione.