Top

Bogotà, si insedia il nuovo Parlamento: il debutto di 10 ex guerriglieri delle Farc

Al via la prima legislatura dopo l'accordo di pace stretto dal governo con le Forze armate rivoluzionarie alla fine del 2016

Bogotà, si insedia il nuovo Parlamento: il debutto di 10 ex guerriglieri delle Farc
Bogotà, si insedia il nuovo Parlamento: il debutto di 10 ex guerriglieri delle Farc

globalist

20 Luglio 2018 - 13.28


Preroll

Una grande attesa ha caratterizzato in Colombia il via alla nuova legislatura, frutto delle prime elezioni celebrate dopo l’accordo di pace stretto dal governo con le Forze armate rivoluzionarie della Colombia, le Farc, alla fine del 2016.
Da oggi 280 parlamentari prenderanno possesso dei posti ottenuti con il voto dell’11 marzo. La novità più attesa sono i dieci ex guerriglieri, uomini e donne, che faranno il loro ingresso nel Parlamento di Bogotà. Cinque senatori e cinque deputati provenienti dalle fila della Forza alternativa rivoluzionaria della comune, il partito politico nato dalle ceneri della guerriglia. Occhi puntati dunque su questi ‘insoliti’ parlamentari, la cui presenza è considerata “intollerabile” dalle forze politiche di destra.
Due di loro mancheranno però all’appello: Jesu’s Santrich, arrestato lo scorso agosto per traffico di droga, dietro richiesta degli Stati Uniti, e Ivan Marquez, capo negoziatore delle Farc che protesta contro la detenzione del collega e la lentezza nell’attuazione dell’accordo di pace da parte del governo.
La Colombia vive in un clima di tensione e incertezza, non solo istituzionale. Il presidente eletto, Ivan Duque, che si insedierà il 7 agosto, ha costruito buona parte del suo successo elettorale sulla promessa di rivedere gli accordi di pace in senso più garantista per le vittime del conflitto. La linea dura di Duque farà breccia in Parlamento, dove il suo partito ha la maggioranza e rischia di bloccare le leggi di attuazione dello storico accordo di pace.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage