Bernie Sanders a pugno chiuso contro l'oscurantismo reazionario di Trump

Il senatore guida la protesta contro la nomina del giudice conservatore Brett Kavanaugh alla Corte suprema degli Stati Uniti

Bernie Sanders

Bernie Sanders

globalist 10 luglio 2018

A pugno chiuso. Per protestare contro scelte che stanno trascinando gli Stati Uniti verso una deriva xenofoba e egoista sul piano sociale e oscurantista sui diritti civili.
Alla testa du numerosi contestatori l'ex candidato alle presidenziali americane e senatore indipendente Bernie Sanders ha attaccato la nomina da parte di Donald Trump del giudice conservatore Brett Kavanaugh alla Corte suprema degli Stati Uniti.
"Siete pronti a dire alla Corte suprema che pensiamo sia assurdo che abbiano dato a un miliardario il diritto costituzionale per comparsi le elezioni e poi dicono alle donne che non hanno il diritto costituzionale di controllare il proprio corpo?".
"Quando il 70% del popolo americano sostiene Roe contro Wade (contestata sentenza della Corte suprema americana del 1973 sull'aborto, ndr), quando la gente sostiene la tutela dei diritti pre-esistenti, quando la gente appoggia la protezione dell'ambiente e i diritti dei lavoratori, allora il popolo americano è dalla nostra parte".
Brett M. Kavanaugh, 53 anni, è un giudice del Maryland, figura di spicco tra i conservatori, che aveva fatto parlare di sé per le sue battaglie contro i suoi colleghi liberal nominati da Barack Obama. Kavanaugh - se confermato dal Senato - dovrebbe prendere il posto di Anthony Kennedy, che giorni fa ha annunciato la sua decisione di andare in pensione.