Top

Salvini continua a litigare con Macron: "Fa il matto perché è impopolare in Francia"

Il ministro dellʼInterno: "La carezza al Papa è una cosa mai vista". Dalla Santa Sede la sferzata: "Non è giusto lasciare da sole Italia e Grecia, ma inaccettabile fare politica sulla pelle dei migranti"

Salvini e Macron
Salvini e Macron

globalist

28 Giugno 2018 - 09.11


Preroll

“La Francia si deve chiarire con gli italiani e con se stessa: Macron fa il matto perché è ai minimi della popolarità nel suo Paese. La carezza al Papa è una cosa che non si è mai vista”. Nuovo attacco del ministro dell’Interno Matteo Salvini al presidente francese sulla questione migranti. “Sono fiducioso per il consiglio europeo di giovedì. Abbiamo le idee chiare, Conte ha le idee chiare. Abbiamo finalmente una proposta italiana”, ha poi aggiunto.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Macron parla di valori, ma è lui il primo a non riconoscerli quindi non può dare lezioni all’Italia”, ha spiegato Salvini in un’intervista concessa alla Cnn. “Con le belle parole non abbiamo mai ottenuto nulla. In questo mese di governo con le nostre azioni siamo riusciti ad essere ascoltati: la Spagna è intervenuta, Malta deve intervenire e così la Francia, la Germania e l’Olanda”.
Secondo il leader della Lega, i risultati sulla Lifeline “sono buoni non certo per merito di Macron, nonostante Macron”. Quanto all’essere definito populista, ha detto: “E’ un termine che viene usato come un insulto, ma per me è un complimento. Ascoltare le persone, essere un ministro che gira le città, le piazze, le stazioni e gli ospedali per me è un dovere e un piacere”.
Santa Sede: “Inaccettabile fare politica sulla pelle dei migranti” – “Una chiarezza sull’argomento era necessaria, che siano solo i Paesi fisicamente più esposti come l’Italia o la Grecia ad assumersi il peso dell’accoglienza e non tutta l’Unione europea non è giusto, ma che si utilizzino le navi cariche di esseri umani per far avanzare posizioni politiche è inaccettabile”. Lo dice il sostituto della Segreteria di stato vaticana, monsignor Angelo Becciu, cardinale nel concistoro di giovedì, a proposito della linea dura del governo sui migranti.

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage