Top

Giovane palestinese ucciso dall'esercito israeliano: aveva lanciato pietre

L'uomo è stato centrato durante uno scontro nel villaggio di Nabi Saleh, nel nord-ovest di Ramallah, in Cisgiordania

Nabi Saleh
Nabi Saleh

globalist

6 Giugno 2018 - 10.31


Preroll

Un palestinese è stato ucciso dai soldati israeliani durante uno scontro nel villaggio di Nabi Saleh, nel nord-ovest di Ramallah, in Cisgiordania. Lo riferisce l’esercito israeliano secondo cui il palestinese faceva parte di un gruppo di dieci persone che lanciavano sassi contro i militari. Un soldato, colpito in testa, ha sparato e centrato l’uomo morto poco dopo aver ricevuto le prime cure.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Il giovane ucciso avrebbe lanciato un masso colpendo alla testa un soldato israeliano. Lo ha affermato il portavoce militare israeliano. “Quel masso – ha precisato – è stato lanciato durante disordini a cui prendevano parte una decina di palestinesi, che i militari hanno affrontato con mezzi di dispersione”. “Uno dei palestinesi – ha aggiunto – ha poi aggirato i nostri militari e ha lanciato un masso colpendo alla testa un soldato. In reazione questo soldato ha sparato verso il palestinese sospetto”. 

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage