Top

Denunciato per corruzione il braccio destro di Macron

Alexis Kohler, segretario generale dell’Eliseo, accusato per i suoi legami troppo stretti con l'armatore Msc, numero due al mondo nel settore delle spedizioni su navi cargo

Alexis Kohler e Emmanuel Macron
Alexis Kohler e Emmanuel Macron

globalist

4 Giugno 2018 - 09.34


Preroll

Alexis Kohler, segretario generale dell’Eliseo, braccio destro del presidente Emmanuel Macron, è stato denunciato dall’associazione anticorruzione Anticor per “cattura illegale di interessi” e “traffico d’influenze”.
Al centro della denuncia gli stretti legami tra Kohler, uno degli uomini più potenti della Francia guidata da En Marche, e l’armatore Msc, Mediterranean Shipping Company, gruppo privato italo-svizzero attivo nel settore del trasporto marittimo, col quale il segretario dell’Eliseo ha condotto una serie di negoziati quando occupava una posizione chiave nel ministero dell’Economia.
Msc per la Francia non è un gruppo come un altro, spiega Le Monde. Numero due al mondo nel settore delle spedizioni su navi cargo è diventato il principale cliente – in alcuni casi l’unico – dei cantieri francesi di Saint-Nazaire (Loire-Atlantique), balzati alle cronache, alcuni mesi fa, per il duro braccio di ferro con Finmeccanica e con il governo italiano.
Parigi negli ultimi anni ha fatto di tutto per salvare questo sito storico e per evitare che passasse sotto il controllo italiano. Msc è stato sempre un attore chiave nei negoziati, visto che le sue commesse per la realizzazione di navi da crociera avrebbero potuto trasformare Saint-Nazaire.
La denuncia di Anticor si basa sulle rivelazioni pubblicate dal sito d’informazione Mediapart. In un articolo andato online a inizio maggio il portale ha raccontato del legame di parentela fra Kohler e gli Aponte, famiglia italiana fondatrice e proprietaria di Msc.
La madre del braccio destro di Macron sarebbe, infatti, cugina di Rafaela Aponte, che nel 1970 ha creato la compagnia assieme al marito Gianluigi. Non sarebbe un caso, dunque, che Kohler nell’agosto 2016 lasciò gli incarichi pubblici e andò a lavorare nella sede di Ginevra di Msc.
Nella denuncia Anticor punta il dito su un possibile conflitto di interessi e si chiede che ruolo ha avuto il gruppo nelle trattative sul futuro dei cantieri navali di Saint-Nazaire e quale ruolo abbia vuto Kohler nei negoziati. Per l’associazione il braccio destro di Macron “non poteva ignorare che c’era un conflitto di interessi per rappresentare lo stato francese”.
Il segretario generale dell’Eliseo ha affermato, a sua discolpa, di non aver mai nascosto i propri legami familiari mentre lavorava all’Agenzia delle partecipazioni statali, e nemmeno quando è stato negli uffici del ministero dell’Economia accanto a Moscovici e poi a Macron. “Alexis Kohler – ha fatto sapere l’Eliseo – ha sempre informato la gerarchia dei suoi legami personali con Msc”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage