Top

Nobel per la pace, candidate le Nonne di Plaza de Mayo: da 40 anni cercano i desaparecidos

Il comitato norvegese ha accettato la candidatura presentata dal deputato Daniel Filmus

Rosa Roisinblit e Estela de Carlotto, vicepresidente e presidente dell'associazione Abuelas de Plaza de Mayo
Rosa Roisinblit e Estela de Carlotto, vicepresidente e presidente dell'associazione Abuelas de Plaza de Mayo

globalist

24 Maggio 2018 - 17.47


Preroll

Le nonne di Plaza de Mayo, movimento nato alla fine degli anni Settanta per la ricerca dei desaparecidos della dittatura argentina, sono candidate alla prossima edizione del Premio Nobel per la pace. La notizia è stata annunciata ieri dal sito di informazione argentino Minuto 1. 

OutStream Desktop
Top right Mobile

Il Comitato norvegese del Nobel ha accettato la candidatura, presentata quest’anno dal deputato Daniel Filmus, in riconoscimento di “più di quaranta anni di lotta e di lavoro in difesa e promozione dei diritti umani”, in particolare nella ricerca dei loro nipoti nati in prigionia e rapiti durante il regime militare nel Paese.

Middle placement Mobile

“Nei loro quattro decenni di esperienza, le nonne sono riuscite a individuare e recuperare l’identità di 127 argentine e argentini”, ha scritto Filmus nella sua ampia lettera indirizzata al Comitato del Nobel. La presidente dell’associazione, Estela de Carlotto, ha detto che “è un onore essere nominati e accettati”, ma ha anche sottolineato il clima di polemica che l’organizzazione vive con l’attuale governo di Mauricio Macri.

Dynamic 1

Le Nonne di Plaza de Mayo, nate come ‘Madres’ nel 1976 in seguito al colpo di stato militare di Videla e nel frattempo divenute ‘Abuelas’, nonne, sono state candidate e considerate potenziali vincitrici anche in precedenti edizioni del Premio Nobel per la pace, in particolare nel 2009, anno in cui il premio è stato conferito all’allora presidente degli Stati Uniti Barack Obama.

Per questa edizione del Premio Nobel per la Pace, sono 329 i candidati, il secondo più alto numero dopo i 376 di due anni fa. Nel 2017, il Comitato norvegese ha assegnato il premio Nobel per la pace alla Campagna internazionale per l’abolizione delle armi nucleari, e nel 2016 al presidente della Colombia, Juan Manuel Santos, dopo l’accordo di pace con i guerriglieri delle Farc. 

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage