Il professore: elencate i pro e i contro della schiavitù. E scoppia la polemica

In una scuola di San Antonio, Texas assegnato questo tema come compito ad una classe di terza media. Le reazioni: disgustoso

Schiavi

Schiavi

globalist 21 aprile 2018

Una scivolata razzista in una scuola di San Antonio, Texas, dove un professore ha assegnato come compito ad una classe di terza media quello di elencare i pro e i contro della schiavitù.
A denunciare l'episodio Robert Livar, frontman di una big band locale, che ha postato su Facebook l''homework' portato a casa dal figlio definendolo «inaccettabile e disgustoso» e accusando l'istituto di revisionismo storico. Ne è seguita una polemica, anche online, con decine di reazioni sdegnate, finché la scuola, la Great Hearts Monte Vista, si è scusata e ha sospeso l'insegnante.
Il compito è «molto inappropriato e interamente incoerente» con la cultura della scuola, ha commentato su Fb il sovrintendente Aaron Kindel. «Per essere chiari, non c'è alcun dibattito sulla schiavitù. È immorale e un crimine contro l'umanità», ha osservato. Anche il manuale di storia è finito sotto i riflettori e sarà riesaminato ed eventualmente sostituito.
La Great Hearts, che gestisce cinque campus in Texas, è una charter school, ossia una scuola che gode di ampia autonomia con un sistema di finanziamento misto pubblico-privato.