Top

Yemen, il massacro dei bambini. Così la guerra distrugge l'infanzia

L'allarme arriva dalle Nazioni Unite che hanno verificato la strage dopo un attacco alla città di Hodeida. Da tre anni, da quando è in corso il conflitto, sono stati uccisi quasi 3mila piccoli

Una sporca guerra che ammazza le generazioni future
Una sporca guerra che ammazza le generazioni future

globalist

3 Aprile 2018 - 10.40


Preroll

Un altro massacro. Un genocidio senza fine. Le Nazioni Unite hanno verificato che ieri diversi bambini sono stati uccisi in un attacco nella città di Hodeida, sulla costa, nello Yemen occidentale. Alcuni bambini sono stati dichiarati scomparsi, mentre altri, feriti e uccisi, continuano ad essere estratti dalle macerie”. Lo denuncia l’Unicef, aggiungendo che si tratta di “uno degli attacchi che ha causato la morte di un maggior numero di bambini da quando il conflitto in Yemen ha iniziato ad acuirsi a marzo 2015”. “Nessuna delle parti coinvolte in questa guerra brutale ha per un solo secondo rispettato i principi fondamentali di protezione dell’infanzia.I bambini continuano ad essere vittime di attacchi indiscriminati e molto violenti”, scrive ancora l’Unicef in una nota in cui ricorda che “22,2 milioni di persone in Yemen hanno bisogno di una qualche forma di assistenza umanitaria, tra cui circa 11,3 milioni di bambini di età inferiore ai 18 anni”, mentre “si stima che 1,8 milioni di bambini sotto i 5 anni e 1,1 milioni di donne in gravidanza o in allattamento soffrano di malnutrizione acuta, con un aumento del 128% rispetto alla fine del 2014”. allo stesso tempo, “dal marzo 2015: 2.195 bambini sono stati uccisi, 3.387 bambini mutilati, 2.419 reclutati nei combattimenti, 279 sequestrati e detenuti arbitrariamente”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile