Top

Federer sconfitto a Miami: ora niente tornei su terra per puntare solo su Wimbledon

Superato dal giovane australiano Kokkinakis (e, a Indian Wells, da Del Potro) il campione svizzero ridisegna il resto della sua stagione per tirare il fiato e risparmiare energie

<picture> Roger Federer </picture>
Roger Federer

globalist

25 Marzo 2018


Preroll

Ha preso una piega inattesa la stagione di Roger Federer che, dopo avere perso la finale di Indian Wells contro Del Potro, è stato sconfitto dal giovane australiano Thanasi Kokkinakis al Master 1000 di Miami.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Un brusco stop che gli è costato il primo posto nella classifica Atp – lo ha scavalcato l’eterno nemoco Rafa Nadal – e, soprattutto, lo ha convinto a disertare i prossimi tornei su terra rossa per concentrarsi solo su quelli sull’erba, Wimbledon in testa. Quindi niente Rollad Garros, che ha vinto una sola volta, nel 2009, e peraltro non disputa dal 2015.
La sconfitta di Miami contro Kokkinakis (gran talento, ma devastato da infortuni che lo hanno fermato per quasi due stagioni relegandolo al 175/mo posto nella classifica Atp) per 3-6. 6-3, 7-6, non è stata quindi indolore per il campione svizzero che, almeno fino alla partita con Del Potro, sembrava in grande forma. Ma, a 36 anni, ci si deve gestire ed è stato forse questo a spingere Federer e il suo staff a decidere di centellinare le forze.
D’altra parte, quando tutto gira per il verso giusto, Federer è una macchina perfetta, che però ogni tanto necessita di una fermata ai box. 

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage