Top

La sfida della saudita Maryam: la mia libertà in sella a una motocicletta

In attesa che alle donne dell'ìArabia Saudita siano permesse anche le due ruote si allena nel Bahrein. Con una Harley Davidson

Maryam Ahmed Al-Moalem
Maryam Ahmed Al-Moalem

globalist

20 Marzo 2018 - 21.34


Preroll

Le cose in Arabia Saudita stanno cambiando per le donne: passo dopo passo, certo a livelli non ancora accettabili, ma qualcosa si muove. E dopo il permesso di andare allo stadio, di guidare l’automobile, di partecipare ad eventi sportivi, di andare al cinema e in seguito l’abolizione dell’obbligo di indossare l’abaya, c’è chi si prepara al futuro. Come Maryam Ahmed Al-Moalem, che a Bahrain, nel Manama, sta prendendo lezioni di motocicletta, per essere pronta per quando anche le donne potranno inforcare le due ruote.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Middle placement Mobile

Maryam si sta allenando con l’istruttore Rebal Mohammed al Harley Davidson Center di Manama. Claude Abry, manager generale del gruppo Harley Davidson in Arabia Saudita, ha detto: “vorrei ringraziare chi è responsabile di questo cambiamento di regole, e ha permesso alle nostre sorelle di unirsi a noi”. Certo, con enorme ritardo, ma è un inizio. 

Dynamic 1

 

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile