Bomba al confine della striscia di Gaza: Israele colpisce postazione di Hamas

Aerei israeliani hanno attaccato un ''obiettivo militare'', per i palestinesi senza causare danni a persone o cose. Anche giovedì due ordigni erano scoppiati nella stessa zona.

Aerei israeliani

Aerei israeliani

globalist 18 marzo 2018

L'aviazione israeliana ha attaccato, la scorsa notte, un non meglio specificato "obiettivo militare" di Hamas - il principale movimento islamico palestinese - nella Striscia di Gaza. Potrebbero trattarsi di tunnel, ma al momento manca una conferma. Il raid arriva dopo l'esplosione di una bomba al confine tra Israele e Gaza, ha riferito un portavoce dell'esercito. 


"L'organizzazione terroristica Hamas- ha aggiunto - è responsabile per tutto ciò che accade dentro e dalla Striscia di Gaza". ''L'esercito - ha detto ancora - continuerà ad operare con tutti i mezzi a sua disposizione per garantire la sicurezza dei civili israeliani".
Secondo fonti palestinesi, l'attacco non ha causato danni.
Ieri un ordigno esplosivo è stato fatto scoppiare vicino al confine tra la Striscia di Gaza e Israele senza causare vittime. L'esercito israeliano ha risposto immediatamente: carri armati israeliani hanno preso di mira un posto di osservazione di Hamas, provocando, hanno detto fonti palestinesi, il ferimento di alcune persone.
Giovedì altri due ordigni erano stati fatti esplodere lungo il confine, con la rappresaglia di Israele contro postazioni di Hamas. Le esplosioni non sono state rivendicate, ma Israele ritiene che Hamas sia responsabile di ciò che sta accadendo nella Striscia di Gaza.