La Polonia vaneggia, via il nome di Garibaldi da una scuola: "era antisemita"

Lo ha annunciato la direttrice di un'elementare di Varsavia. La protesta dell'ambasciatore italiano

Giuseppe Garibaldi

Giuseppe Garibaldi

globalist 23 febbraio 2018

La direttrice di una scuola elementare di Varsavia ha annunciato, durante una trasmissione radiofonica, che intende cambiare il nome dell'istituto, intitolato dal 1963 a Giuseppe Garibaldi. Motivo? Perché il protagonista del Risorgimento italiano era un "avventuriero non estraneo alla pirateria e all'antisemitismo".
Parole che hanno provocato la protesta dell'ambasciata italiana a Varsavia. Lo ha riportato il quotidiano Gazeta Wyborcza, che ha parlato anche di una lettera inviata alla scuola dall'ambasciatore italiano, Alessandro De Pedys.
"Si tratta di parole che offendono inutilmente tutti gli italiani, ha scritto il diplomatico. La scuola ha intenzione di sostituire l'intitolazione a Garibaldi con quella a Jan Bytnar (1921-1943), eroe della Resistenza antinazista a Varsavia".
Proeccupato il sindaco del quartiere dove si trova la scuola, che ricorda anche le molte polemiche nate dopo l'approvazione in Polonia della controversa legge sulla Shoah che vieta di parlare di "campi di sterminio polacchi". "Siamo in polemica con Israele e gli Stati Uniti, ha detto, e ora rischiamo di offendere gli italiani".