Top

Appello a Macron: sui migranti lei nega l'umanità che predica

Una lettera degli intellettuali francesi: strappate le coperte, lacerate le tende, li lasciamo congelati

Migranti a Calais
Migranti a Calais

globalist

16 Gennaio 2018 - 16.53


Preroll

Scava scava quali sono le differenze con Marine Le Pen? Vanno cercate con il lanternino: «Presidente Macron, la sua politica contraddice l’umanità che lei predica!»: questo il grido che sale da un gruppo di personalità che firma un appello sul «rispetto del diritto d’asilo» pubblicato con grande risalto da Le Monde.
Quasi tutti sostenitori della prima ora di Macron, i firmatari – spiccano l’economista Jean Pisani-Ferry, il direttore del Think-tank Terranova Thierry Pech, il segretario del sindacato Cfdt Laurent Berger – esprimono tutta la loro delusione per la politica del presidente sui migranti: «Ci siamo risvegliati in un paese che strappa le coperte ai migranti di Calais – scrivono – che lacera le loro tende a Parigi. Dove ci si può smarrire, piedi e mani congelati, sulle pendici innevate della frontiera franco-italiana».
Il documento è estremamente critico con l’atteggiamento di Parigi che si protegge con il regolamento di Dublino: con quelle regole «non avremmo più problemi – scrivono – poiché la schiacciante maggioranza dei richiedenti asilo non sono entrati in Europa dal nostro paese. Il dolore e la guerra trasudano alle porte del nostro continente, ma noi lasceremmo agli italiani, ai greci e agli spagnoli, che spesso non ne hanno né il mezzi né la voglia, il compito di essere gli unici guardiani dei nostri proclami di accoglienza».
 


OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage