H&M chiude i negozi in Sud Africa: presi d'assalto dopo la pubblicità razzista

Sei esercizi del gruppo svedese vandalizzati dagli attivisti del partito Combattenti per la libertà economica che pretendono che la catena chiuda definitivamente

I negozi H&M vandalizzati in Sud Africa

I negozi H&M vandalizzati in Sud Africa

globalist 15 gennaio 2018

I negozi in Sud Africa della catena svedese H&M sono stati chiusi dopo la violenta contestazione portata avanti da decine di attivisti politici che hanno voluto protestare contro una pubblicità che pubblicizzava una felpa indossata da un bambino di colore con la scritta ''la scimmia più cool della giungla''. Sei negozi sono stati presi d'assalto e semidistrutti, inducendo il marchio svedese a deciderne la chiusura.
A sostenere la protesta sono stati gli attivisti dei Combattenti per la libertà economica (FEP), la formazione politica d'opposizione di Julius Malema, che hanno gettato vestiti sul pavimento, rotto manichini, specchi rotti e finestre. I militanti hanno anche provocato il caos nei centri commerciali, come mostrato nelle foto e video che sono circolate su Twitter. In alcuni casi, la polizia è intervenuta per disperdere i manifestanti sparando proiettili di gomma. Nessun attivista è stato ancora arrestato, ma la polizia ha promesso di identificare i colpevoli


"H & M deve accettare le conseguenze del suo razzismo. Qualsiasi persona ragionevole sarebbe d'accordo che questo non è più permesso in Sud Africa. Complimenti agli attivisti FEP che fisicamente affrontano il razzismo", subito twittato il vice presidente del partito, Floyd Shivambu.

In un incontro a Polokwane, Julius Malema, ieri, ha sostenuto l'azione dei suoi attivisti, aggiungendo che hanno inviato un inequivocabile messaggio al marchio svedese. "Nessuno è autorizzato a usare il colore della pelle per umiliare le persone. Qualsiasi azienda o persona che sostiene il razzismo deve sapere che non gli daremo tregua. Quest'anno combatteremo contro il razzismo".
Per ora, l'azienda ha scelto di minimizzare l'incidente. "H & M ha preso atto degli eventi recenti che interessano molti dei nostri negozi sudafricani. Ciò che conta di più per noi è la sicurezza dei nostri dipendenti e dei nostri clienti - si legge in una nota sul sito web del gruppo -. Riapriremo i negozi non appena verrà ripristinata la sicurezza. "
Il Fep ha però lanciato un avvertimento: se H & M tenta di riaprire i negozi, i suoi "combattenti" torneranno. "Crediamo di essere stati chiari: questa chiusura deve essere per sempre e non temporanea'', ha detto Benjamin Desoloane Domenica, un altro esponente del Fep.