La tristezza della donna di Gaza: oltre la rete il mondo che non può toccare

La popolazione della striscia è prigioniera e nel frattempo l'Olp vuole annullare tutti gli accordi di pace con Israele. Ringraziamo Trump

Donna palestinese

Donna palestinese

globalist 8 gennaio 2018

Trump minaccia di prendersela con i più deboli, ossia i palestinesi senza casa e vuole tagliare i finanziamenti come rappresaglia. E adesso l'Organizzazione per la Liberazione della Palestina (Olp) verso la revoca di "tutti gli accordi" di pace con Israele.
Il 14 gennaio ci sarà la decisione: "La questione più importante che sarà discussa nella riunione del Comitato sarà quella di svincolarsi da tutti gli accordi con l'occupazione che è il primo a non averli rispettati", ha detto Abu Yussuf, secondo cui sarà anche "ribadita la precedente decisione del Comitato Centrale di revocare le intese di sicurezza ed economiche" siglate con lo Stato ebraico.
"Tutti i governi israeliani che si sono succeduti - ha aggiunto - non hanno riconosciuto lo Stato della Palestina e non è accettabile proseguire in tutto ciò mentre noi riconosciamo Israele".
La Riunione del Comitato intitolata "Gerusalemme capitale eterna della Palestina" è stata convocata in risposta alla decisione del presidente americano Donald Trump di riconoscere la città santa di tre religione come capitale dello Stato ebraico.