California: Thomas ha distrutto un'area complessiva di 930 chilometri quadrati

La previsioni sono negative: in arrivo forti eventi e si escludono precipitazioni. Solo il 15 per cento delle fiamme sono sono controllo

Un quartiere della Contea di Ventura distrutto dalle fiamme

Un quartiere della Contea di Ventura distrutto dalle fiamme

globalist 12 dicembre 2017

Thomas, come è stato chiamato l'incendio che da giorni sta devastando la California meridionale, ha divorato un'area di oltre 930 chilometri quadrati, una estensione equivalente a quelle di New York e Boston sommate. I vigili del fuoco continuano la loro battaglia contro le fiamme che stanno riducendo in cenere vaste zone delle contee di Ventura e Santa Barbara, a nord-ovest di Los Angeles.

L'incendio attualmente è sotto controllo solo per il 15 per cento della sua estensione e ha già raggiunto il quinto posto nella ''graduatoria'' dei più devastanti nella storia della California.
Le previsioni sono, peraltro, negative perchè, secondo i meteorologi americani, sono in arrivo venti molto forti e prosegue la mancanza di precipitazioni.
Mentre migliaia di edifici sono a rischio, quasi 95.000 residenti nelle contee di Ventura e Santa Barbara hanno ricevuto un ordine di evacuazione.
Nonostante le devastazioni, al momento si registra solo una vittima, una donna di 70 anni di Santa Paula, morta mercoledì scorso in un incidente automobilistico mentre cercava di fuggire.
Contro le fiamme sono stati schierati migliaia di vigili del fuoco che, ininterrottamente, sono impegnati a fronteggiare i focolai che si avvicinano ai centri abitati