Tunisia: la Marina soccorre un barcone pieno di migranti che stava affondando

Sull'imbarcazione, che aveva a bordo 22 persone, di nazionalità diverse, sarebbe partita da una località costiera della Libia orientale.

La Marina tunisina soccorre dei migranti

La Marina tunisina soccorre dei migranti

globalist 23 novembre 2017

Tragedia evitata, a largo delle coste tunisine, dove una barca con a bordo 22 migranti che intendevano raggiungere clandestinamente le coste italiane, dopo essere andata in avaria, è stata soccorsa da unità delle Marina tunisina prima che affondasse.
A bordo del barcone c'erano persone di nazionalità tunisina, marocchina, sudanese, nigeriano e bengalese. Di esse non sono state rese note età e sesso.
Il ministero della Difesa, nel rendere nota l'operazione, ha detto che le prime indagini hanno accertato che l'imbarcazione era partita dalle spiagge di Abou Kamach, in Libia. Resta da capire se i sette tunisini trovati a bordo siano andati sino in Libia per partire oppure, come più probabile, il barcone abbia accostato, in territorio tunisino, per farli salire.


In Tunisia l'emigrazione illegale è un reato punito con la reclusione. Cosa che rischiano i sette tunisini trovati sul barcone.