Top

Le ex Farc candidano Rodrigo Londoño alla presidenza della Repubblica

Si tratta dell'ex leader militare della formazione guerrigliera che per mezzo secolo ha sfidato polizia e milizie paramilitari di destra.

Rodrigo Londoño
Rodrigo Londoño

globalist

2 Novembre 2017 - 14.49


Preroll

Dalle Farc al Farc. La sigla è la stessa, anche se diverso è il significato. Le Farc erano le Forza armate rivoluzionarie della Colombia, il Farc (Forza alternativa rivoluzionaria comune) è il partito in cui esse, dopo lo scioglimento, si sono ricovertite. Il tratto comune è Rodrigo Londo,  alias Tymoshenko, che prima era il leader delle Farc, ora è stato scelto dal Farc a correre per le presidenziali colombiane del maggio del prossimo anno.

OutStream Desktop
Top right Mobile

58 anni, Londoño nel novembre del 2011 ha assunto le redini del movimento guerrigliero, che all’epoca contava su 7000 combattenti ed una ”eredità” storica di una cinquantina d’anni, dopo essere stato costituito, a seguito di una rivolta contadina, come opposizione armata alle forze di polizia colombiane ed ai gruppi paramilitari di destra. Il conflitto Stato-Farc ha provocato la morte di 250 mila persone e la sparizione di altre 60 mila.
Un accordo di pace è firmato nel settembre 2016 dal presidente colombiano Juan Manuel Santos e da Rodrigo Londoño, mettendo fine a quella che è stata la più lunga guerra civile nella storia dell’America latina. Un altro punto di svolta storico è stato alla fine del giugno scorso, quando Rodrigo Londoño dichiarò che il suo movimento abbandonava definitivamente le armi a favore della pace. Da agosto è nato il Farc è diventato un partito politico. Londoño non era presente all’annuncio: si trova in convalescenza a Cuba, dopo un problema cerebrale.
Il nuovo partito politico sta intraprendendo la campagna elettorale con una piattaforma non ancora sviluppata, ma che comunque promuove l’eliminazione della corruzione e la promozione dell’uguaglianza sociale ed economica, nonché l’eliminazione della povertà in un Paese che ha 49 milioni di abitanti.
Tuttavia, i combattenti ex Farc dovranno superare un altro ostacolo: rischiano di essere processati per i crimini legati alle violazioni dei diritti umani. Nel caso in cui ”Tymoshenko” e gli altri membri del movimento siano dichiarati colpevoli, non vi è alcuna indicazione di come eserciteranno i loro possibili mandati in qualità di eletti.

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile