L'Isis sta per perdere Raqqa ma festeggia gli uragani Irma e Harvey

Un video dalla Siria mostra gli effetti devastanti dei due cicloni e un miliziano che in lingua inglese si compiace. Ma è un segno di debolezza

Il jihdista dell'Isis che esulta per l'uragano Irma

Il jihdista dell'Isis che esulta per l'uragano Irma

globalist 22 settembre 2017

Hanno perso Mosul, stanno per perdere definitivamente Raqqa e ormai del Califfato resta ben poco e lo Stato Islamico (in quando Stato) si sta per sbriciolare.
Per questo c'è bisogno di trovare altri spunti si propaganda per far dimenticare le sconfitte militari: e l'occasione sono stati i due uragani che si sono abbattuti su Texas e Florida, ossia Harvey e Irma, festeggiati dall'Isis come la giusta punizione di Allah.
Un video di 5 minuti e 18 fatto da al-Barakah (provincia siriana dell'Isis) nel quale si alternano immagini di repertonio e l'intervento di un jihadista che in lingua inglese attacca gli Stati Uniti e il presidente Trump.
Piccolo ma non trascurabile particolare: il video dello Stato Islamico è arrivato a molti giorni dopo il passaggio del secondo uragano. A dimostrazione della sempre più evidente debolezza della macchina di propaganda, in altri tempi assai più tempestiva nel confezionare video di questo genere.