Top

L'Inter va a Bologna per tentare l'ennesima impresa, 5 vittorie su 5 partite

Ma i rossoblu sono una squadra temibile in casa. Dopo il turno infrasettimanale la posizione di qualche allenatore potrebbe essere già a rischio.

Luciano Spalletti
Luciano Spalletti

globalist

18 Settembre 2017 - 19.57


Preroll

Quattro vittorie in quattro partite, le prime del campionato, all’inizio del campionato era un sogno per gli interisti, anche perché il mercato non è stato pirotecnico come si sperava ed anche perchè qualche acquisto (Cancelo, Dalbert, Karamoh) è arrivato sul classico filo di lana. Ma, con una buona disposizione in campo e grazie alla bravura di qualcuno che tramava per andare via (Ivan Perisic, a Manchester, lato United), i nerazzurri sono ancora a punteggio pieno, invitato a sorpresa al tavolo delle migliori.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Ora l’ennesima prova del nove passa per il Dall’Ara dove il Bologna di Donadoni  non vorrà certo fare regali. Certo è che se riuscisse a venire fuori con un risultato positivo o addirittura una vuttoria che appare comunque molto difficile, con cinque vittorie su cinque  e con tre partite giocate in trasferta, l’Inter si metterebbe nelle migliori condizioni per affrontare il tour de force che l’aspetta dopo la nuova sosta per gli incontri della nazionale, incontrando Milan e Napoli.
L’Inter di oggi, lo sanno tutti, Luciano Spalletti per primo, è quel che si definisce un cantiere aperto. Ma qualcosa di positivo si vede, a cominciare dl fatto che Ivan Perisic si presenta con maggiore puntualità in zona tiro, dove resta sempre pericolosissimo e fa da spalla ideale per un Mauro Icardi che l’allenatore vuole pià partecipe al gioco della squadra. Cosa che in effetti cerca di fare, pur se l’istinto da animale da area lo spinge ad avvicinarsi  allo  porta. 

Middle placement Mobile

Il campionato, comunque, si sta dimostrando a doppia velocità e questo non aiuta certo lo spettacolo. In testa – e non soltanto con le squadre che marciano a punteggio pieno – si sta formano il gruppo delle ”solite note” mentre in coda la situazione di più d’una squadra sembra già preoccupante, con qualche panchina che potrebbe essere pericolosamente traballante, dopo il turno infrasettimanale, in caso di nuove sconfitte. Come Verona e Benevento, neopromosse come la Spal, dove però la posizione di SEmplici appare più salda. 

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile