Perfino i repubblicani disgustati da Trump: così fomenta l'odio

Non sono piaciute le dichiarazioni del miliardario che ha equiparato i nazisti ai gruppi anti-razzisti di sinistra

Il padre di Heather Heyer, Mark Heyer alla commemorazione funebre

Il padre di Heather Heyer, Mark Heyer alla commemorazione funebre

globalist 16 agosto 2017

Perfino i suoi amici-rivali di partito sono disgustati dalla deriva estremista del miliardario che non fa altro che fomentare l'odio: dopo che Donald Trump ha accusato anche 'l'alt-left', la sinistra estremista, per le violenze in Virginia, riesplode la polemica sul presidente americano, anche all'interno del partito repubblicano.
Per il senatore della Florida Marco Rubio le ultime affermazioni del tycoon sono una vittoria per i gruppi suprematisti. «Gli organizzatori degli eventi che hanno ispirato e condotto l'attacco a Charlottesville sono da incolpare al 100% per una serie di motivi», ha scritto su Twitter. «I gruppi suprematisti bianchi vedranno il fatto di avere solo la metà della colpa come una vittoria - ha aggiunto - e non possiamo permettere che questo vecchio male resusciti».
Gli ha fatto eco lo speaker della Camera Paul Ryan. "Bisogna essere chiari. I suprematisti bianchi sono ripugnanti - ha detto -. Tale estremismo è contrario a tutto ciò in cui crede questo paese. Non ci può essere alcuna ambiguità morale".