Top

La protesta tunisina ha vinto: la nave razzista C-Star non farà scalo a Zarzis

L'imbarcazione resterà a largo. Ma intanto partono altre iniziative per impedire l'approdo a Sfax e Gabes

Generazione identitaria e Defend Europe
Generazione identitaria e Defend Europe

globalist

6 Agosto 2017 - 15.58


Preroll

Chi di intolleranza ferisce… la nave C-Star (noleggiata da Generazione identitaria, organizzazione multinazionale di estrema destra, francese, italiana e tedesca che appoggia l’iniziativa Defend Europe) non farà scalo al porto di Zarzis, nel sud-est tunisino. Esultano gli attivisti del Collettivo del Nord Africa contro la nave razzista C-Star” che avevano lanciato per oggi un appello alla mobilitazione immediata al porto di Zarzis “per impedire ogni tentativo di attracco e di rifornimento della nave anti-migranti”.
Nello stesso tempo attivisti del Collettivo e l’associazione di pescatori di Sfax hanno reso noto di aver allertato del possibile arrivo della nave autorità competenti e colleghi dei porti di Sfax, Gabes. La C-Star secondo le ultime informazioni raccolte dal gruppo sembrerebbe trovarsi ora a 90 km circa da Sfax dove potrebbe arrivare nella giornata di domani intorno alle ore 13 italiane, ma il condizionale è d’obbligo.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile