Top

Juve, si fa sul serio: tra i bianconeri e la Supercoppa c'è un'ostica Lazio

Allegri: "Non ci culliamo sui risultati di precampionato. Dobbiamo migliorare tenuta fisica e fase difensiva"

<picture> Il 13 agosto all'Olimpico in palio la Supercoppa tra Juve e Lazio </picture>
Il 13 agosto all'Olimpico in palio la Supercoppa tra Juve e Lazio

globalist

31 Luglio 2017


Preroll

Dopo il tour in America e la vittoria di Boston contro la Roma ai rigori, la Juventus pensa al primo trofeo della stagione. Due giorni di riposo e poi via col piede sull’acceleratore perché la Supercoppa – vinta l’anno scorso dal Milan – è il primo tappo di spumante da stappare.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Non sarà facile, ha commentato l’allenatore, Massimiliano Allegri, “perché la Lazio vorrà rifarsi della finale persa in Coppa Italia”. In archivio, dunque, le vittorie con i giallorossi e col Psg, che hanno verificato geometrie di gioco e tenuta atletica dei bianconeri in questo scorcio di stagione. 

Middle placement Mobile

“Torniamo a casa con ottime sensazioni – ha detto Allegri – ma anche sapendo che dobbiamo lavorare molto per migliorare la condizione e la tenuta difensiva” . In pratica, un invito rivolto alla squadra a non cullarsi sugli allori di risultati poco significativi, a questo punto della preparazione. Sulla stessa lunghezza d’onda Claudio Marchisio, tornato ad essere il ‘Principino’ che l’infortunio di due stagioni fa aveva fatto dimenticare. “Aver vinto fa piacere, ma in questo periodo si deve guardare soprattutto al lavoro quotidiano – ha detto Marchisio – e ai progressi che dobbiamo fare per arrivare alla partita con la Lazio”.

Dynamic 1

L’appuntamento con la Supercoppa è il 13 agosto allo stadio Olimpico di Roma. Prima ancora una amichevole internazionale, sabato pomeriggio contro il Tottenham nello stadio londinese di Wembley. Un’altra occasione per testare le gambe e gli schemi anche in vista del campionato, al via per i bianconeri il 19 agosto all’Allianz Stadium di Torino contro il Cagliari.

“Sarà una stagione molto difficile”, è stata la previsione di capitan Buffon. “Molto più difficile delle ultime – ha aggiunto – perché Milan, Roma, Napoli e Inter si sono rinforzate”. La girandola di tecnici e giocatori ha cambiato gli equilibri, ma anche i campioni d’Italia non sono stati a guardare e, dopo i vari Douglas Costa e Bernardeschi, proveranno a completare la rosa con qualche altro innesto. In difesa, dove hanno perso una colonna come Leonardo Bonucci, e a centrocampo, dove l’indiziato numero uno a vestire il bianconero e’ sempre Matuidi.

Dynamic 2

Prima degli acquisti, però, c’è il gruppo. “Crediamo in noi stessi – ha sottolienato Buffon – nella nostra forza e nei valori che ci hanno portato a vincere. Quindi pensiamo di poter fare bene”.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage