Libia, milizie pro-governative: 52 morti ieri a Tripoli

Al Jazeera: "Molti civili sono rimasti intrappolati tra i due fuochi e non riescono a lasciare le zone degli scontri"

Tripoli

Tripoli

Desk1 27 maggio 2017

Sono almeno 52 i combattenti delle milizie fedeli al governo di Fayez al Sarraj uccisi nei violenti scontri che si sono verificati ieri a Tripoli. Lo ha riferito oggi, 27 maggio 2017, Hachem Bishr, consigliere militare del governo di unità ad Al Jazeera.
"Almeno 17 di loro sono stati uccisi sommariamente dai rivali nel distretto di Abu Salim", ha aggiunto Bishr. La situazione più preoccupante riguarda comunque la popolazione locale: molti civili, ha spiegato l'emittente televisiva panaraba, sono rimasti intrappolati tra i due fuochi e non riescono a lasciare le zone degli scontri.