Alfano: è stato liberato l'equipaggio del motopesca fermato in Libia

Il motopesca "Ghibli Primo" era stato fermato due giorni fa in acque internazionali. Il ministro degli esteri: "Può tornare in mare".

Il peschereccio mazarese 'Ghibli Primo'

Il peschereccio mazarese 'Ghibli Primo'

Desk1 16 maggio 2017

Il motopesca "Ghibli Primo", fermato due giorni fa dai miliziani libici, "può tornare in mare" ed "i membri dell'equipaggio dalle loro famiglie. Liberi". Lo annuncia in un tweet il ministro degli esteri Angelino Alfano aggiungendo: "ancora un ottimo risultato".