Abdeslam scriveva alla madre: perdonami se ti ho lasciato

Trovata una lettera scritta prima del Bataclan, quando pensava di morire suicida

Salah Abdeslam

Salah Abdeslam

globalist 28 marzo 2017

 


“Mamma perdono per averti lasciato”: è la frase di Salah Abdeslam, l'unico superstite del commando di terroristi che colpì Parigi nella notte del 13 novembre e che fu ferito e arrestato  dopo essersi rifugiato in un edificio di Molenbeek, il quartiere della capitale belga dove fu ideata la strage del Bataclan, leggibile nelle lettere ritrovate nel suo nascondiglio di Forest, nel sobborgo urbano di Bruxelles, il 15 marzo 2016.


Le lettere sono state trasmesse  dalla polizia belga alle autorità francesi e i contenuti sono stati rivelati oggi dal settimanale Le Point.


In un francese approssimativo e colmo di errori, il futuro terrorista scrive alla madre, ma anche alla sorellina piccola e alla fidanzata. Dai contenuti appare chiaro che in quel momento ha la ferma intenzione di morire da kamikaze, ma non lo farà.


Secondo gli inquirenti, quella alla madre è una "classica lettera di giustificazione" da parte di un individuo radicalizzato che tenta di spiegare ai suoi cari "la scelta della lotta sul cammino di Dio".


Le spiegazioni sono confuse e irrazionali, prive di sostanza. Abdeslam si trova attualmente in una cella di massima sicurezza a Fleury-Mérogis, il carcere più grande d'Europa a sud di Parigi. Fino ad ora si è avvalso della facoltà di non rispondere.