Top

Direttiva Trump: anche chi ha disturbi mentali potrà comprare armi

Su richiesta della lobby delle armi cancellati i controlli diposti dall'amministrazione Obama

<picture> Donald Trump </picture>
Donald Trump

globalist

28 Febbraio 2017


Preroll

Lo aveva promesse e al momento  sembra purtroppo intenzionato a farle: Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha deciso di firmare una proposta di legge votata dal Congresso per abrogare un piano che estendeva i controlli sull’acquisto di armi voluto dal predecessore Barack Obama.
Il piano dell’ex presidente prevedeva di usare i dati della Social Security Administration per identificare le persone a cui dovesse essere impedito l’acquisto di armi da fuoco per disturbi mentali.
La legge è sostenuta dalla National Rifle Association, la lobby delle armi, e prevede che la Social Security Administration non debba più inviare al sistema di controllo dell’Fbi, usato per determinare chi possa comprare un’arma, i dati su chi non possa lavorare e nemmeno gestire i propri averi a causa di disturbi mentali.
Dopo la strage della Virginia Tech, quando uno studente con problemi mentali uccise 32 persone, il presidente George W. Bush firmò una legge nel 2007 per migliorare il sistema di identificazione delle persone che, a causa di disturbi psichici, non fossero idonee all’acquisto di armi. Nonostante la legge, i dati sottoposti al sistema di controllo dell’Fbi erano incompleti. Dopo la strage nel 2012 alla scuola elementare Sandy Hook, quando un uomo con problemi mentali uccise 20 bambini e sei adulti, l’amministrazione Obama rinnovò gli sforzi per migliorare la legge del 2007, ma il risultato ottenuto poco prima di lasciare la Casa Bianca sarà cancellato da Trump.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage