"Pulite prima le ciclabili per donne": parità e neve record paralizzano Stoccolma

Caos e ritardi: la decisione 'femminista' del sindaco è stata sommersa di critiche...e di neve.

Neve a Stoccolma

Neve a Stoccolma

globalist 14 novembre 2016

Spazzare prima le piste ciclabili e pedonali per le donne. La direttiva del sindaco di Stoccolma Karin Björnsdotter Wanngård ha fatto discutere dopo la prima grande nevicata di novembre (così copiosa non accadeva da 111 anni), che ha mandato in tilt il Comune nordeuropeo. Il politically correct non è servito a molto se non a creare caos e ritardi. La scelta femminista, difesa dagli assessori, è stata sommersa dalle polemiche.

Come scrive il Corriere della Sera, i 39 centimetri di neve hanno colpito ogni genere: "Voli, fratture, e ritardi letali in ufficio hanno colpito ogni sesso e ogni età con 1.500 reclami alle autorità, vari ricoveri all'ospedale; tram e autobus bloccati, vetture lasciate sulle tangenziali, vie e piazze intere trasformate in labirinti polari, scuole chiuse, automobilisti prigionieri delle loro auto anche per 10 ore di fila.


Dal Comune continuano a lavorare per trovare una soluzione al gelido inverno del Nord senza dimenticare la parità di genere, ma stavolta cercando di gestire meglio fenomeni difficilmente gestibili.