Top

Aleppo, iniziata la tregua umanitaria di 11 ore

Stop ai raid per consentire il soccorso a malati e feriti, nonché la possibilità per combattenti e civili di lasciare la città del nord della Siria

Bambino siriano dopo un raid su Aleppo
Bambino siriano dopo un raid su Aleppo

globalist

20 Ottobre 2016 - 10.56


Preroll

“Tregua umanitaria”di sette ore ad Aleppo. Dalle 7 (ora italiana) di oggi 20 ottobre 2016, per undici ore la città martoriata siriana non subirà raid aerei. La decisione è stata presa da Mosca per consentire il soccorso a malati e feriti, nonché la possibilità per combattenti e civili di lasciare la città del nord della Siria. Lo stop è previsto fino alle 18 (ora italiana), con un prolungamento di tre ore rispetto all’annuncio precedente fatto dalla Russia.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Tuttavia, le autorità siriane non hanno proclamato ufficialmente la sua entrata in vigore come invece accaduto nei casi precedenti. Il Comando generale delle forze armate siriane ha annunciato nella notte con una nota la sua decisione di sospendere i bombardamento contro i quartieri est di Aleppo, controllati dai ribelli e assediati dall’esercito governativo.

Middle placement Mobile

Una tregua che arriva al termine del vertice a tre che si è svolto a Berlino fra il presidente russo Vladimir Putin, la cancelliera tedesca Angela Merkel e il capo di Stato francese Francois Hollande. Un confronto – un raro summit del ‘Quartetto di Normandia ‘ – dedicato a Siria e Ucraina, i due conflitti che stanno alimentando le tensioni planetarie fra Usa e Russia.

Dynamic 1

Intanto Hollande e Merkel non hanno escluso sanzioni contro la Russia a causa dei suoi bombardamenti contro i civili di Aleppo. “Tutto ciò che può rappresentare una minaccia può essere utile”, ha detto Hollande alla stampa, al termine del vertice. Una posizione condivisa dalla cancelliera, secondo la quale “non ci si può privare di questa opzione”.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage