Top

Nigeria, ritrovata una delle ragazze rapite da Boko haram

Una delle 219 studentesse prese nel liceo di Chibok il 14 aprile 2014 è stata ritrovata sana e salva ed è stata riportata nel suo villaggio.

Nigeria, ritrovata una delle ragazze rapite da Boko haram

globalist

18 Maggio 2016 - 18.34


Preroll

Amina Ali è sana e salva. Lei è una delle 219 ragazze nigeriane rapite a Chibok da Boko haram. È stata ritrovata sana e salva ed è stata riportata nel suo villaggio, Mbalala, nel nordest del paese.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Amina Ali. Secondo gli organizzatori del movimento #Bringbackourgirls, Amina Ali, che oggi ha 19 anni, è stata trovata dall’esercito a Baale, nello stato di Borno, una delle roccaforti di Boko haram. I suoi genitori l’hanno riconosciuta e lei ha raccontato che molte delle sue compagne si trovano nella stessa zona, nella foresta di Sambisa, strettamente sorvegliate dai ribelli.

Middle placement Mobile

Stando a quanto riportano alcuni attivisti alla Bbc. Amina Ali, che è incinta, è stata trovata nella foresta di Sambisa, vicino al confine con il Camerun, da un gruppo di paramilitari. La notizia del ritrovamento è stata confermata dai parenti.

Dynamic 1

“La ragazza ha riabbracciato i genitori prima di essere condotta in una base militare a damboa”, ha spiegato all’Ayuba Alamson Chibok, uno dei capi della comunità di Chibok:  “Suo padre si chiama Ali e lei Amina. Io li conosco bene perché ho lavorato con loro come portavoce delle famiglie delle ragazze di Chibok”, ha aggiunto. Nessuna reazione delle autorità nigeriane è stata segnalata finora.

Il fatto. Il 14 aprile 2014, Boko haram ha rapito 276 studentesse di un liceo di Chibok: 57 sono riuscite a scappare nelle ore successive al sequestro. Il rapimento ha suscitato il movimento internazionale #Bringbackourgirls, per sollecitare il governo a ritrovare le studentesse.

Dynamic 2

Il video: stanno bene. Qualche mese fa in un video si vedevano alcune studentesse vive rapite da Boko Haram. In filmato della Cnn  mostrava le ragazze sequestrate il 14 aprile 2014. Le immagini sarebbero state inviate dai rapitori ai negoziatori per testimoniare che erano in vita.

Boko Haram. Dal 2009, Boko haram ha rapito almeno duemila persone e la guerra civile ha causato ventimila morti. Secondo molte ong le donne rapite sono ridotte in schiavitù o usate per attentati suicidi, mentre i bambini sono arruolati nella file di Boko haram per la realizzazione di uno stato islamico nel nordest della Nigeria.

Dynamic 3

 

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile