Top

Tunisia, dopo gli attentati ecco gli spot "da paura" per rilanciare il turismo

La trovata pubblicitaria è stata pensata da un creativo tunisino: sconfiggere la paura con la paura stessa.

Tunisia, dopo gli attentati ecco gli spot "da paura" per rilanciare il turismo

Desk2

1 Luglio 2015 - 21.18


Preroll

L’attentato al resort di Sousse in Tunisia potrebbe decretare la fine del turismo nel paese nordafricano. Per evitare che si diffonda un sentimento di terrore con il conseguente rifiuto da parte dei turisti occidentali di andare in vacanza in Tunisia, un creativo tunisino ha lanciato una campagna sul web, in cui ha ricordato tre attentati sanguinosi realizzati da integralisti islamici. Protagoniste dello spot sono New York, Londra e Parigi: la pubblicità infatti vuole ricordare a tutti che la Tunisia non è più pericolosa di mete turistiche che si trovano in Europa o negli Usa.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Smettereste di andare nella Grande Mela?” è la frase che accompagna un’immagine delle Torri Gemelle, colpite dagli aerei dell’American Airlines dirottati l’11 settembre 2001. Oppure: “Smettereste di andare a Londra?”, mentre la fotografia ricorda gli attentati alla metropolitana del 7 luglio 2005. E infine Parigi, attaccata dai jihadisti il 7 gennaio 2015.

Middle placement Mobile

A lanciare la campagna pubblicitaria per primo sul proprio sito è stato Konbini.com, un portale che ha in mente di fare un giornalismo del tutto nuovo, che pretenderebbe di sconfiggere la paura con la paura.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage