Top

Russia, la vergognosa sfilata delle detenute

Incredibile ma vero: proprio in occasione dell'8 marzo a Mosca sono state presentate le nuove uniformi delle detenute, stile passerella di moda. [Maria Magarik]

Russia, la vergognosa sfilata delle detenute

Maria Magarik

8 Marzo 2013 - 19.33


Preroll
di Maria Magarik

Sembra di sfogliare una rivista di moda. Foto patinate e modelle sorridenti. Una casacca grigia di panno e un sobrio foulard verde-militare. Questa è la nuova uniforme per le detenute delle carceri russe. E’ stata presentata in grande stile, con una vera passerella, come se si fosse a Milano Moda. L’anteprima della nuova uniforme è stata a Mosca, e per la presentazione si è scelto il giorno dedicato alle donne. Le autorità – sembra incredibile, ma è vero – hanno voluto così celebrare la giornata dell’8 marzo.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Nell’angusta saletta della casa di detenzione temporanea n.6 della capitale, una ventina di donne ha sfoggiato il new look da vivere dietro le sbarre. Il ministero degli Interni, a modo suo, vuole essere al passo con i tempi. In alcuni scatti della sfilata si intravede anche l’abito che sta sotto la casacca. E’ grigio, ma – udite, udite – c’e’ persino un piccolo decolté con un filo di pizzo!

Middle placement Mobile

Se questa è la linea imboccata dalle autorità carcerarie russe, tra un po’ potrebbe vedere la luce anche un modello destinato a chi è mandato in esilio in Siberia. Si potrebbe pensare ad un cappotto a righe (tanto per rimanere in tema, e restare nella tradizione) con la pelliccia di Astracan. Al completo andrebbe aggiunto qualche accessorio, tipo una bella catena in vista, o chissà… Ci affidiamo all’estrosità dello stilista.

Dynamic 1

Nell’inedita sfilata di Mosca, le indossatrici si mostrano compiaciute, e ringraziano il Ministero degli Interni. La casa di detenzione temporanea n.6 di Mosca non è un luogo qualsiasi. Qui sono abituati agli eventi glamour e alle luci della mondanità, tra queste mura di questo carcere, fino all’agosto del 2012, avevano trascorso alcuni mesi in cella le tre Pussy Riot.

Le due ragazze del gruppo punk rimaste in carcere volevano scontare le pena in questo “tempio della moda”, ma il tribunale non lo ha concesso. Proprio oggi, a Mosca un gruppo di sostenitori delle Pussy Riot si è riunito per ricordarle: qualche striscione, qualche slogan poi la polizia è intervenuta per allontanare i manifestanti. Pigramente, in fondo oggi era la Giornata internazionale della donna, e la Russia é il Paese delle donne.

Dynamic 2

Per la cronaca, la sfilata di moda carceraria si é conclusa con un rinfresco: una torta orribile, giallo-mimosa, con uno spesso strato di glassa imprigionato tra le sbarre. E sulla torta una bella scritta “Fuori legge”. Incredibili cartoline da Mosca.

Dynamic 3
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage