Top

Harvard: a processo gli studenti copioni

Testi d'esame fatti a casa consegnati identici, l'università del New England indaga 125 ragazzi. "Un tradimento intollerabile" afferma il preside.

<picture> Harvard: a processo gli studenti copioni </picture>

Desk

1 Settembre 2012


Preroll

Uno scandalo investe Harvard. Il prestigioso ateneo del New England sta indagando su 125 studenti per verificare se abbiano o meno ingannato in una prova a casa, «collaborando tra di loro sulle risposte», ovvero anche copiando. Si tratta del caso più clamoroso verificatosi in un’università della Ivy League, gli otto più prestigiosi atenei Usa. Harvard non ha reso noto il nome degli studenti, limitandosi a dire che il fenomeno riguarda una sola classe.

OutStream Desktop
Top right Mobile

«Le accuse, se risulteranno vere, rappresentano un comportamento inaccettabile che tradisce la fiducia anche intellettuale dalla quale Harvard dipende» afferma in una nota il presidente di Harvard, Drew Gilpin Faust. Quindi ci saranno sanzioni che possono andare dalla sospensione degli studenti per un anno a forme più blande come l’ammonizione.

Middle placement Mobile

Tutti gli studenti sorpresi a copiare dovranno comparire davanti all’Harvard Administrative Board, una sorta di tribunale presieduto dal preside della scuola «undergraduate», Jay Harris. Un vero «segugio» che fin qui non si era accorto di nulla. È stato un giovane assistente che, nel correggere i compiti, ha dato l’allarme, rendendo inevitabile l’indagine.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage