Top

Il figlio di Gheddafi chiede di essere processato all'Aja

Saif al-Islam è accusato dalla Corte penale internazionale di crimini contro l'umanità. Ma il governo ad interim della Libia si rifiuta di consegnarlo.

Il figlio di Gheddafi chiede di essere processato all'Aja

redazione

1 Agosto 2012 - 23.44


Preroll

Saif al-Islam Gheddafi, il figlio del colonnello Muammar, ucciso a ottobre dello scorso anno in Libia, ha chiesto di essere processato dal tribunale penale internazionale dell’Aja. Accusato di criminicontro l’umanità, il 40enne figlio dell’ex rais di Libi, teme una condanna a morte se venisse processato nel suo Paese. A riferirlo sono i suoi legali.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Saif al-Islam è in mano ad una milizia di Zintan e il governo ad interim libico si rifuta di consegnarlo alla Corte dell’Aja, perché sostiene che l’uomo debba essere processato in Libia, affrontando la magistratura interna.

Middle placement Mobile

[url”[GotoHome_Torna alla home]”]http://www.globalist.it/[/url]

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage