Dalla Mannoia e Tosca alla linea d’ascolto, le risposte dei teatri al sipario chiuso

Lezioni con la cantante e Littizzetto da Roma, il sostegno psicologico da Milano, la scelta originale del Metastasio di Prato

Fiorella Mannoia per l’Officina Pasolini di Roma

Fiorella Mannoia per l’Officina Pasolini di Roma

Lezioni via web con Tosca, Fiorella Mannoia o Luciana Littizzetto da Roma; oppure una linea telefonica diretta e una mail per confidarsi con qualcuno nella quarantena da Milano; oppure un video con spettacoli allestiti in passato in un festival che viene rinviato da Napoli; oppure, ancora, una scelta inconsueta, il silenzio mediatico ma con la disponibilità a ricevere messaggi e confidenze da Prato. Rispondono in maniere diverse i teatri, alla chiusura per il Coronavirus, e qui diamo conto di quatto realtà da altrettante città.

L’Officina delle arti Pier Paolo Pasolini con la Regione Lazio da Roma continua il programma avviato a marzo e offre nuove lezioni e master-class in e-learning per gli studenti del Laboratorio creativo nei tre settori (Canzone, Teatro, Multimediale) e, attraverso l’hashtag #InstaHub, tiene “alzato anche il sipario dell’Hub culturale per portare il palcoscenico nelle case di tutti in diretta Instagram”. Gli appuntamenti sono alle 18 salvo variazioni.
Il programma riprende mercoledì 8 aprile con l’attrice di tv, teatro, cabaret, cinema e radio Paola Minaccioni in dialogo con Giorgio Cappozzo. Giovedì 9 Fiorella Mannoia dialoga con la collega Tosca. Venerdì 10 il compositore brasiliano Ivan Lins viene intervistato via web dal conduttore Max De Tomassi di Radio1 Stereonotte. Mecoledì 15 Federica Cacciola (suo il personaggio satirico di Martina Dell’Ombra) è in conversazione con Cappozzo, il 22 aprile c’è Luca Bottura, il 24 la compositrice e interprete portoghese Luísa Sobral con Tosca, il 29 aprile Luciana Littizzetto sempre con la cantante romana.
Clicca qui per il sito

Da Milano i Teatri Possibili hanno istituito “una linea di ascolto per quanti hanno bisogno di aiuto e di consigli in questo momento” ricordando che da anni formano “counselor professionali con corsi triennali coordinati e diretti da Marisa Miritello. Il servizio è gratuito”. Per telefono al numero 338 6274736 oppure alla mail [email protected]
Clicca qui per la linea d'ascolto sul sito

Il Napoli Teatro Festival Italia – Ntfi diretto da Ruggero Cappuccio e organizzato dalla Fondazione Campania dei Festival, presieduta da Alessandro Barbano, da giugno è rinviato a settembre. Come parziale compensazione il festival “ha realizzato un video sull’emergenza Covid-19 con immagini a tema degli spettacoli delle precedenti edizioni” che verrà trasmesso in anteprima oggi 7 aprile al Tg3-Linea Notte.
Clicca qui per il sito

Il Metastasio di Prato percorre un’altra strada: “Perdonate cortesi spettatori se siamo e staremo in silenzio, ma dopo averci pensato tanto abbiamo deciso di abitare questo tempo con lo studio, la riflessione, con tutto il lavoro possibile e la nostra concentrazione e passione. Sappiamo che così corriamo il rischio di essere assenti sul web. La voglia è quella di ricominciare appena si potrà e per farlo vogliamo lavorare per il futuro, progettare la festa che ci vedrà riuniti in teatro”. Per mantenere i contatti, il teatro chiede a “spettatori, amici, artisti, colleghi” di mandare messaggi, scritti, video o in foto con la piantina Myosotis sylvatica (il Nontiscordardimé) come simbolo e l’hashtag #nontiscordardimé. La mail è [email protected] L’interrogativo del Metastasio è: “Di colpo tra di noi è rimasto solo uno schermo.
E come potrebbe mai questo schermo contenere nel suo ristretto spazio tutta la nostra vita? Come stipare in questo riquadro la nostra voglia di incontrarvi, di sentirvi, di far accadere il teatro?”
Clicca qui per la campagna #nontiscordardimé il sito