Hamilton vince al Mugello e chiede l'arresto degli agenti che hanno ucciso Breonna Taylor

Il campione è arrivato a quota 90 nel suo palmares personale. Seconda posizione per Valtteri Bottas, che completa la doppietta Mercedes. Male le Ferrari

Lewis Hamilton

Lewis Hamilton

globalist 13 settembre 2020

Nella casa della Ferrari, quel circuito del Mugello che ha ospitato il Gp di Toscana di Formula1, trionfa Lewis Hamilton arrivato a quota 90 nel suo palmares personale.

Seconda posizione per Valtteri Bottas, che completa la doppietta Mercedes.
Il finlandese non è riuscito a mettere la sua vettura davanti a quella del compagno di squadra, autore anche del giro più veloce della gara. Il podio viene completato dalla Red Bull di Alexander Albon, oggi finalmente concreto in Toscana e al suo primo podio in Formula 1.
Quarto posto per Daniel Ricciardo su Renault, davanti alla Racing Point di Sergio Perez e alla McLaren di Lando Norris.
Ottavo Charles Leclerc, decimo Sebastian Vettel.
Tra le due Ferrari c’è l`Alfa Romeo dell`ottimo Kimi Raikkonen. Start con diversi contatti e incidenti, con la safety-car uscita dopo poche curve della gara. Ritirato anche Pierre Gasly, che con l`Alpha Tauri. Dopo la ripartenza altro incidente e altri driver out: Carlos Sainz, Antonio Giovinazzi, Kevin Magnussen e Nicolas Latifi. Messo k.o. anche Esteban Ocon, ma da un surriscaldamento ai freni della sua Renault. Lance Stroll fuori a causa di una foratura mentre al quarto posto. Il suo incidente ha causato la terza Safety Car e la seconda bandiera rossa.
Ma la cosa più importante è che Hamilton ha usato la premiazione per lanciare un messaggio anti-razzista e ha indossato una maglia per chiedere l’arresto del poliziotti che hanno ucciso Breonna Taylor.



Breonna Taylor è stata uccisa a Lousville il 13 marzo 2020 dopo una sparatoria da parte di tre agenti del dipartimento di polizia locale, che stavano effettuando una perquisizione nella sua abitazione.