Fratoianni: "Quelli che hanno smontato la nostra sanità si facciano da parte e chiedano scusa"

In piena emergenza per il Covid-19 il parlamentare di sinistra italiana ricorda chi voleva tagliare e passare alle assicurazioni private come negli Stati Uniti"

Nicola Fratoianni

Nicola Fratoianni

globalist 26 marzo 2020
Una accusa politica, scritta in una forma inusuale. Così il parlamentare di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni se l'è presa politicamente con l'esercito liberista che a destra (e talvolta anche a sinistra) ha partecipato al smontare il nostro sistema sanitario.
” Li ricordo tutti.
Quelli che hanno manomesso il sistema sanitario nazionale, che hanno tagliato, che hanno introdotto i super ticket per rendere più conveniente rivolgersi al privato.
Quelli che “ma figuriamoci, è spesa inutile ed eccessiva” e giù con la mannaia, a togliere in pochi anni 30 miliardi di euro dalla sanità.
Quelli che “è il momento di passare alle assicurazioni private, come negli Usa”.
Quelli che “abbiamo troppi medici e troppi infermieri” e oggi si stracciano le vesti perché nelle corsie non c’è più nessuno.
Nel grafico qui sotto è spiegato per bene cosa è accaduto in questi anni in Italia, quali tagli sono stati operati e in quale misura.
È una delle tracce politiche da seguire quando tutto sarà finito.
Finanziare il Servizio Sanitario Nazionale.
E per una volta, quelli che hanno contribuito al disastro, chiedano scusa e si facciano da parte.”