Insulti razzisti a Malcuit e la compagna si infuria su Instagram: "i napoletani sono disgustosi"

La compagna del calciatore denuncia una serie di insulti anche rivolti a lei e scrive: "ero stata avvertita ma non volevo crederci. Ora ho capito che sbagliavo"

Kevin Malcuit e Ashley Rose

Kevin Malcuit e Ashley Rose

globalist 17 luglio 2019
Kevin Malcuit è appena arrivato a Napoli e il campionato non è ancora iniziato, ma gli insulti razzisti verso di lui sono già cominciati. Una triste solfa cui ormai stiamo facendo l'abitudine, ma non ci sta Ashley Rose, la compagna del calciatore, che su Instagram ha scritto un lungo sfogo, in italiano: "Da quando sono arrivata i napoletani sono disgustosi con me. Sono brutta, la sorella del mio fidanzato perché ho gli stessi capelli, devo fare una dieta. Ero stata avvertita: non sono bianca e magra con lunghi capelli lisci, ma ho grandi capelli afro, sono nera e con le forme non da “donna del calciatore” che sono ideali qui. Mi piacciano le mie forme, amo la mia pelle, i miei capelli. Quando vedo i vostri commenti sono sicura di essere molto più bella di tutti voi perché ho l’anima più bella. Non sono in relazione con te, quindi la tua opinione non mi interessa. Mi è stato detto prime di venire qui che i napoletani avevano la reputazione di essere razzisti. Non volevo crederci, ma vedo che è molto vero (non per tutti per fortuna). E poi è sempre più facile dietro il suo telefono". 
L'account ufficiale del Napoli, su twitter, ha scritto: "Abbiamo letto lo sfogo della fidanzata di Kevin Malcuit che ha ricevuto insulti razzisti. Ne siano mortificati. I napoletani non sono razzisti. Ma ci possono certamente essere degli imbecillì che lo sono. E noi li condanniamo con fermezza. Scusaci Ashley Rose".