Il portiere protesta, l'arbitro lo espelle e lo insulta: "zitto, negro"

È successo durante una partita di calcio promozione tra il Serino e il Real Sarno. Il presidente del Serino ha annunciato che chiederà un'indagine federale

Il Serino Calcio

Il Serino Calcio

globalist 27 gennaio 2019

L'ennesimo episodio di razzismo nel calcio ha trovato una risposta ferma nelle parole del presidente del Serino Calcio, Donato Trotta, che ha chiesto di fermare per un giorno il campionato di calcio di promozione, almeno per il girone C, per "fare pulizia di certe persone". 
L'episodio, gravissimo, è avvenuto ieri durante una partita con il Real Sarno: al 64' la squadra di casa ha abbandonato il capo dopo aver subito quattro espulsioni. Il Serino è in vantaggio di due reti, ma subisce un gol dagl ospiti che viene annullato il gol per un fallo sul portiere. L'arbitro però non è d'accordo e convalida la rete. A questo punto il portiere, un giovane senegalese, chiede spiegazioni e l'arbitro per tutta risposta lo espelle dicendogli "zitto negro".
Un difensore protesta in difesa del compagno e viene espulso anche lui e stessa sorte capita al direttore sportivo e all'allenatore del Serino. Il presidente, a quel punto, ordina alla sua squadra di abbandonare il campo. "Non permetto a nessuno di calpestare la dignità dei miei ragazzi in questo modo. Questa volta si è superato il limite e chiedo immediatamente un'indagine federale per questo arbitro razzista e perdipiù inesperto".