Mike James si sfoga: fermato con le pistole in mano perché sono nero

Il campione di basket che gioca in Italia ha raccontato di un controllo: sono scesi dalla macchina e sono venuti da me tra 50 persone

Mike James

Mike James

globalist 6 gennaio 2019

Lui ha detto una cosa evidente e che tutti conoscono: se sei nero - soprattutto ultimamente  sei più sospetto di altri.


Così il campione del basket di Milano Mike James ha raccontato la storia che gli è successa  mentre stava tornando a casa insieme a due amici dopo essere andato a comprare qualcosa da mangiare al supermercato. “La polizia ha fermato me e due miei amici in mezzo a 50 persone. Sono scesi dalla macchina con le pistole in mano chiedendomi i documenti”, ha detto il #2 di Milano che ha risposto dicendo di mettere via le armi altrimenti non avrebbe dato loro proprio nulla.


Rispondendo su Twitter ad un suo follower che gli diceva che purtroppo lo hanno fermato solo perché è di colore, lo stesso Mike James ha scritto un tristissimo “yea I know”.


In realtà il controllo non è stato fatto dalla polizia ma dai carabinieri che hanno parlato di una normale operazione durante la quale sono stati chiesti documenti a molte persone.