Kobane, le ragazze curde formano la prima squadra di calcio femminile

A dispetto delle violenze e ristrettezze dell'Isis sta per nascere finalmente, per la prima volta un team rosa. Sarà il primo ma non ultimo. Nel progetto anche basket e pallavolo

In campo!!!

In campo!!!

globalist 17 novembre 2017

A Kobane si sta formando una squadra di calcio per le donne. L'obiettivo è attivare il ruolo femminile anche nello sport e garantire la partecipazione delle donne in tutti i settori. Un passaggio considerato come un nuovo salto qualitativo per restituire dignità alle ragazze, private dai mercenari dell'Isis di ogni diritto, perfino quello di giocare, saltare, correre. Dopo la rivoluzione, si sono formate varie squadre sportive nelle aree del Rojava e della Siria settentrionale. A Kobane, il Corpo sportivo e giovanile sta lavorando per formare una squadra di calcio che sarebbe la prima.
Il co-presidente della Gioventù e dello Sport Jamila Sulaiman ha detto che la formazione della squadra è il primo passo nello sviluppo dello sport, "Vogliamo trovare 14 ragazze disponibili a giocare a caalcio. Questo è il primo passo. Nei prossimi giorni lavoreremo per formare squadre femminili in altre discipline: basket, pallavolo e altri sport. “
Jamila Suleiman ha spiegato che le giovani atlete saranno supportate in ogni modo:  avranno accanto allenatori, e tutti gli accessori per parteciparie. Dalle tute  agli scarpini.